IKEA apre a Catania!

Scritto da: il 27.09.10
Articolo scritto da . Ignazio Del Campo, laureato Bocconi, Master in Economia e Management delle aziende sanitarie. Lavoro in una azienda ospedaliera siciliana come dirigente amministrativo; mi occupo del sistema di gestione dei flussi documentali, del sistema di contabilità analitica, dei sistemi di programmazione e monitoraggio degli acquisti.

IKEA

È finalmente arrivato il giorno per la presentazione delle candidature per partecipare alla selezione per le posizioni lavorative per la nuova sede di Catania di IKEA: il gigante giallo e blu, dopo quasi due anni di annunci e dopo aver bloccato con puntualità tutte le voci messe in giro da tante società di selezione che millantavano di avere ricevuto il mandato per l’avvio delle procedure di selezione del personale, ha reso disponibile sul proprio sito istituzionale il form per presentare la propria candidatura.

Sciacalli e serietà

Per prima cosa vorrei sottolineare l’attenzione che IKEA ha posto nell’evitare il sorgere di vane speranze o false aspettativa grazie ad un costante controllo di questo fenomeno di sciacallaggio, quasi sempre avvenuto via internet attraverso siti di job hunting più o meno attendibili.
Il primo dato sulle domande presentate (più di trentamila nelle prime 48 ore) è più che sufficiente a fare comprendere quanto la ricerca di un lavoro sia diventata un momento ad altissima criticità.

Se dal lato dell’immagine e della comunicazione istituzionale, IKEA appare quasi perfetta dimostrando un approccio serio e responsabile nei confronti degli aspiranti collaboratori, lo stesso non si può dire della scelta degli strumenti di gestione e raccolta delle candidature. Primo punto a sfavore, infatti, è l’assenza sulla prima pagina di un banner o di un link di collegamento diretto all’are presentazione candidature per Catania.

Un percorso a ostacoli

L’accesso si ottiene solo dopo avere cercato in fondo alla pagina la sezione “Lavora con noi”. A questo punto si arriva all’area dedicata alla raccolta dei CV per il nuovo punto vendita di Catania. Almeno nella fase di registrazione dei dati del CV il sistema funziona sia con Firefox e Chrome sia con Internet Explorer. A completamento di registrazione dovrebbe inviare una mail di conferma, ma non sempre ciò avviene e non è chiaro se il problema dipende dal mail server pieno o da problemi di compatibilità tra provider di servizi di posta elettronica.

Una volta inserito il CV il sistema genera anche una login e una password per accedere all’area dei test; non oso immaginare se si fosse chiusa la pagina con le credenziali di accesso per il test aspettando che arrivasse la conferma email.

Fare il test, o almeno provarci

Secondo punto a sfavore è proprio il test. Non contesto lo strumento di selezione in sé, che anzi permette una prima razionale ed efficace scrematura dei candidati, mi sembra anacronistico e poco efficace avere sviluppato una piattaforma che giri solo su IE. Chiunque usi Firefox o Chrome, dovrà pertanto tornare al browser di zio Bill e procedere, o almeno provarci, dato che anche utilizzando IE sono in agguato altri ostacoli quali l’autorizzazione per i pop up, dei cookie e così via.

Il test è suddiviso in tre aree, funzionali dal mio punto di vista all’individuazione delle caratteristiche logico/razionali che i futuri dipendenti IKEA dovranno avere, ed offre un tempo ragionevole per il completamento.

Da quel punto in poi l’unica cosa da dire è: in bocca al lupo!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple